Spedire a Berlino

Spedire a Berlino

Con SpedireSubito.com è possibile spedire pacchi a Berlino in modo semplice, veloce e garantito. SpedireSubito.com è un servizio online di spedizione tramite corriere espresso, con ritiro e consegna a domicilio. SpedireSubito.com è specializzato nella spedizione di pacchi per l’Europa, con tariffe tra le più convenienti sul mercato, chiare e trasparenti.



Spedire pacchi a Berlino:


{rsform 55}

Spedire buste a Berlino di documenti espresso via aerea con consegna in 24h:


{rsform 54}

Spedire vino a Berlino:


{rsform 56}

Tempi di consegna per Berlino:

I tempi di consegna sono molto rapidi e vanno da 48 ore a 92 ore. Per alcune zone remote di berlino il recapito dei pacchi potrebbe avvenire entro, e non oltre, i 7 giorni lavorativi. Per le spedizioni speciali, con pesi e dimensioni particolari, è possibile richiedere un preventivo personalizzato.

Procedura per spedire pacchi a Berlino:

{rsform 58}

Cosa pensano di noi i nostri clienti:


Informazioni su Berlino:

Posta nella parte orientale della Germania, a 70 km dal confine polacco, Berlino, con circa 3 milioni e mezzo di abitanti, è la città più popolosa della  Germania, nonché la sua capitale. Fa parte dell’Unione Europea di cui è il secondo paese più popoloso, dopo Londra. È uno dei più importanti centri culturali, mediatici e politici dell’Europa. La città ha una superficie molto vasta, di 892 km². L'estensione in senso nord-sud è di 38 km, in senso est-ovest di 45 km. E’ situata nella regione geografica del Brandeburgo e confina con 27 suoi comuni ma non fa parte dell'omonimo Land, da cui è peraltro interamente circondata. Berlino costituisce uno dei Land (stati federali) della Germania, perciò è una città-stato. Ciò significa che  il sindaco della città, la giunta e il consiglio comunale funzionano, al contempo, sia da  organi della città che del Land. Il sindaco è così anche Presidente dei Ministri, la giunta comunale è così anche Governo e il consiglio comunale è anche Parlamento. Berlino è ripartita in 12 distretti amministrativi. Ogni distretto, pur avendo poteri inferiori a quelli dei comuni negli altri Land, rappresenta un'unità amministrativa che elegge un proprio Consiglio dei delegati  e un sindaco. Ogni distretto si divide in più quartieri, complessivamente 95.
 Berlino ha un clima temperato. D'estate possono essere superati spesso i 30 gradi e d'inverno la temperatura scende  sotto zero. Anche a livello giornaliero il clima è molto variabile e poco prevedibile anche a causa dei forti venti che cambiano velocemente le condizioni. In estate il vento è più costante e soffia da ovest. D’inverno, invece, è più variabile e proviene anche da sud. L'aria è meno inquinata rispetto alle grandi città italiane grazie a molti fattori, tra cui, appunto, il vento, l’efficienza dei trasporti pubblici e grandi aree verdi.  
Berlino nacque come borgo commerciale di origine slava nel XII secolo, in corrispondenza di  un'isola della Sprea. Capitale della Germania nazista, fu uno dei punti di mira principali dei bombardamenti alleati durante la seconda guerra mondiale. Alla fine della guerra fu scissa in quattro zone d'occupazione: i tre settori occidentali (Berlino Ovest) ed il settore sovietico (Berlino Est). Mentre Berlino Est divenne capitale della Repubblica Democratica Tedesca, Berlino Ovest fu un'enclave della Repubblica Federale, e del mondo occidentale. Per defilarsi al duro regime della RDT, molti abitanti di Berlino Est scapparono a Ovest. Solo nel 1953 circa 33.000 tedeschi della Germania orientale erano già scappati, rifugiandosi nella Repubblica Federale Tedesca.  L'esodo raggiunse tali proporzioni che la notte fra il 12 e il 13 agosto 1961, con il plauso dei paesi aderenti al Patto di Varsavia, vennero costruite barricate e fossati sul confine tra Berlino Est e Ovest. Il 15 agosto iniziò l’edificazione del Muro, uno dei simboli più significativi della guerra fredda, abbattuto 28 anni dopo, il 9 novembre 1989. Durante il periodo della sua esistenza più di 5000 persone provarono ad oltrepassare il Muro, di queste 3200 vennero catturate e 191 furono uccise. Con la riunificazione tedesca, Berlino è ritornata ad essere la capitale della Germania.
Per quanto riguarda la religione si può dire che a Berlino sono presenti tutte le più importanti religioni del mondo. La religione prevalente è la cristiana evangelica (23%, 757.000), in seguito troviamo quella cristiana cattolica (9%, 312.000), quella islamica (6%, 213.000) e infine quella ebraica (0.4%, 12.000). Tuttavia i berlinesi sono noti per essere mediamente poco devoti alla religione, infatti il gruppo maggiore è quello degli atei, con più del 60% della popolazione.
Berlino ha una rete di trasporti pubblici estesa e molto pratico. Anche il traffico privato è molto fluido. Il sistema di trasporto pubblico si suddivide in diversi mezzi, fra essi complementari. La rete tranviaria berlinese conta 22 linee urbane e 2 extraurbane. Berlino è un importante nodo ferroviario d’Europa, uno dei punti di congiunzione fra l'est e l'ovest dei trasporti continentali. Vi sono tre grandi aeroporti e tre grandi porti fluviali, utilizzati per il trasporto merci.
 Berlino ha ricevuto dal resto della Germania cospicui finanziamenti per la ricostruzione dopo il crollo del muro. La disoccupazione  di massa è in buona parte compensata dalla grande crescita di richiesta lavoro per la costruzione (e ricostruzione) di infrastrutture. Fra le principali fonti economiche vi è il turismo, che nell'ultimo decennio è considerevolmente accresciuto, portando la città fra le principali mete europee, quasi al pari di centri come Londra e Parigi. Altri settori principali, in rapida crescita, sono quelli dei servizi, tecnologia delle comunicazioni, mobilità, media e musica. Tra le maggiori aziende presenti in città vi sono la Siemens, l’Allianz e la BMW.