È proprio in una delle cittadine collegate dall'Interstate 80, l'altrimenti anonima Walcott, che camionisti e viaggiatori possono imbattersi in un luogo che potrebbe sembrare un miraggio. Gli americani la chiamano ancora 'truckstop', ma chi la visita oggi troverà ben altro che le solite pompe di carburante e il piccolo negozio allestito per le necessità pratiche del guidatore. Iowa 80, infatti, nasce come semplice stazione di servizio nella prima metà degli anni '60, ma diventa un vero e proprio 'parco giochi' per camionisti e sognatori. Oggi, si tratta nientemeno che della stazione di servizio più grande del mondo.

Tappa imprescindibile per chi percorre l'Interstate, Iowa 80 nasce per volere dell'imprenditore locale Bill Moon, che nel 1959 diede il via a una delle più incredibili storie americane per conto della Standard Oil. Fu però con il subentrare di un'altra importante compagnia, la American Oil Company, che il destino della stazione di servizio cambiò per sempre. Sotto la direzione di Moon e della sua famiglia, infatti, intervennero numerose modifiche strutturali che portarono a importanti ampliamenti. Nel 1992 - anno in cui l'imprenditore morì lasciandone la gestione ai familiari - ulteriori sostanziali accrescimenti vennero introdotti dalla società TravelCenters of America, la più importante nel settore dei servizi per i viaggiatori. Centri per le riparazioni, negozi, autolavaggi e ben 15 stazioni di servizio sono solo alcune delle utilità a disposizione di chi fa sosta: Iowa 80 è un vero e proprio piccolo mondo a parte che si estende per circa 90 ettari di terreno. Dalla banca alla chiesa, dai casinò al ristorante, passando per il dentista e per il pronto soccorso, 'stazione di servizio' è un nome che va ormai troppo stretto a quello che è diventato un piccolo Eden per gli appassionati di camion e per i viaggiatori, desiderosi di scoprire un pezzo di storia americana.

Che Iowa 80 sia molto di più un semplice truckstop, lo dimostra l'affetto dei camionisti del luogo e non che ogni anno danno vita al più importante raduno per appassionati di camion. La Walcott Truckers Jamboree questo il nome della manifestazione - è organizzata da quasi 40 anni ed è segnata da una partecipazione crescente, in grado di incuriosire anche i profani dei mezzi pesanti. Il merito dell'idea va ancora una volta a Moon e alla sua famiglia, che hanno saputo interpretare e valorizzare lo spirito di corpo che accomuna i camionisti. E questa festa, infatti, è in grado di avvicinare moltissimi lavoratori, clienti abituali della stazione di servizio, ma anche semplici appassionati. Musica, carne alla griglia e squisita birra locale sono condivisi dai partecipanti che accorrono per celebrare insieme divertimento, amicizia e passione per i motori.

Infine, Iowa 80 non poteva non offrire uno sguardo privilegiato sul mondo dei camion, vero pilastro portante dell'economia della struttura. La storia dei trasporti del continente americano, infatti, può essere raccontata anche attraverso l'evoluzione dei motori, delle insegne, degli oggetti che hanno popolato le stazioni di servizio di tutto il paese. Dal 1997, le attrazioni del truckstop più grande del mondo si sono arricchite di una nuova tappa: il museo del camion, sfociato anch'esso dalle fantasie di Bill Moon, ma realizzato solo dopo la sua morte. Qui è possibile ammirare alcuni dei pezzi più rari e interessanti del settore. Dai camion storici, ormai fuori produzione, fino all'oggettistica più rara legata al mondo dei mezzi pesanti e delle stazioni di servizio, si tratta di un luogo imperdibile per gli appassionati. E sono gli stessi appassionati, tra i quali si contano numerosi clienti storici di Iowa 80, a contribuire ogni giorno, con il loro affetto e con la donazione di pezzi pregiati, alla crescita continua e al successo di un luogo ormai entrato di diritto nell'immaginario americano.


Cerchi una spedizione internazionale?

Con SpedireSubito.com puoi spedire in modo semplice, veloce e garantito!

Spedisci ora!
Joomla SEF URLs by Artio