Spedire a Gent

Spedire a Gent

Con SpedireSubito.com è possibile spedire pacchi a Gent in modo semplice, veloce e garantito. SpedireSubito.com è un servizio online di spedizione tramite corriere espresso, con ritiro e consegna a domicilio. SpedireSubito.com è specializzato nella spedizione di pacchi per l’Europa, con tariffe tra le più convenienti sul mercato, chiare e trasparenti.



Spedire pacchi a Gent:


{rsform 53}

Spedire buste a Gent:


{rsform 54}

Spedire vino a Gent:


{rsform 56}

Tempi di consegna per Gent:

I tempi di consegna sono molto rapidi e vanno da 48 ore a 92 ore. Per alcune zone remote di Gent il recapito dei pacchi potrebbe avvenire entro, e non oltre, i 7 giorni lavorativi. Per le spedizioni speciali, con pesi e dimensioni particolari, è possibile richiedere un preventivo personalizzato.

Procedura per spedire pacchi a Gent:

{rsform 58}

Cosa pensano di noi i nostri clienti:


Informazioni su Gent:

Gent è una bellissima cittadina belga, che non ha nulla da invidiare alla più famosa Bruges e tra le cui strade si respira la storia che l'ha attraversata: qui fu firmato nel 1812 il trattato di pace tra Stati Uniti d'America e Gran Bretagna e sempre a Gent nacque l'imperatore del Sacro Romano Impero, Carlo V. Gent colpisce per le sue architetture, per la quantità di musei e di chiese e per le caratteristiche e affascinanti "bouchoutehuis", le case dal tipico frontone triangolare.

Il fiume Leie, che permette romantiche gite in battello, attraversa la città, le cui banchine "Graslei" e "Korenlei", un tempo centro commerciale della città, costituendone il porto, oggi sono mete turistiche riconosciute come "paesaggio protetto".

Il ponte di San Michele, che solca il fiume, è il più imponente della città e da qui si gode una spettacolare vista sulla città e sulle sue tre famose torri medioevali: quella della chiesa di San Nicola, il suo campanile e la torre della cattedrale di San Bavone.

La chiesa di San Nicola, eretta tra il XIII e il XV secolo, è il tipico esempio di architettura gotico-fiamminga. La sua torre, antico punto di osservazione, è stata superata in altezza dalla torre di "Belfort", alta più di 90 metri. In cima è solcata da un dragone , che rappresenta il potere che le corporazioni avevano nel medioevo e ha un carillon composto da più di 50 campane.

La cattedrale di San Bavone racchiude diversi stili nella sua struttura, dal gotico al romanico. Ospita alcune delle più famose opere fiamminghe come "L'adorazione dell'agenllo mistico" dei pittori Van Eyck. La cattedrale ospitò il battesimo di Carlo V intorno al 1500.

Gent ospita il "Castello dei Conti di Fiandra", che costituì il centro del potere della città nel corso di tutto il medioevo. Fu poi residenza dei conti, piccola piazzaforte fino a divenire meta turistica, come lo è il vicino quartiere medioevale "Patershol", ricco di negozietti e locali.

La sede amministrativa della città era un tempo il municipio di Gent: un edificio storico in stile rinascimentale e gotico , che contiene al suo interno la "camera della pace", sede di importanti assemblee e di processi, la "cappella di Gedele" e la stanza del trono.

La città è ricca di musei, come il "Museo d'Arte", ricco di meravigliose opere fiamminghe, il "Museo Comunale di Arte Contemporanea", sede di opere moderne provenienti da tutto il mondo, e il "Museo Archeologico della Tecnologia e del Tessile", che mostra le invenzioni tecnologiche nel settore tessile degli ultimi due secoli.

Gent ospita nel corso dell'anno numerosi festival ed eventi, tra i quali il più antico (ha ben 180 anni) si svolge a luglio ed è il "Ghent Festival" che consta di quattro avvenimenti: la festa del "teatro da strada", il "blue note festival", il "festival internazionale delle marionette" e il "festival delle danze".

La città a natale , invece, si veste a festa con tanti piccole casette di legno che vendono cibi, vini, articoli da regalo e decorazioni natalizie: questi chioschi occupano la splendida piazza, la Sint Baafsplein, donando alla cittadina delle fiandre un'atmosfera natalizia unica.

A gennaio Gent si accende letteralmente grazie al "Festival delle Luci".