Spedire a Breslavia

Spedire a Breslavia

Spedire a Breslavia è Semplice, veloce e conveniente !

Con SpedireSubito.com è possibile spedire pacchi a Breslavia in modo semplice, veloce e garantito. SpedireSubito.com è un servizio online di spedizione tramite corriere espresso, con ritiro e consegna a domicilio. SpedireSubito.com è specializzato nella spedizione di pacchi per l’Europa, con tariffe tra le più convenienti sul mercato, chiare e trasparenti.



Spedire pacchi a Breslavia:


Spedire buste a Breslavia:


Spedire vino a Breslavia:


Tempi di consegna per Breslavia:

I tempi di consegna sono molto rapidi e vanno da 48 ore a 92 ore. Per alcune zone remote di Breslavia il recapito dei pacchi potrebbe avvenire entro, e non oltre, i 7 giorni lavorativi. Per le spedizioni speciali, con pesi e dimensioni particolari, è possibile richiedere un preventivo personalizzato.

 

Procedura per spedire pacchi a Breslavia:

CLICCANDO SUL PULSANTE CORRISPONDENTE AL SERVIZIO DI SPEDIZIONE SCELTO SI VERRà INDIRIZZATI ALLA PAGINA DEL MODULO “MODULO ORDINE DI SPEDIZIONE”

Compilare i campi del Mittente e del Destinatario, specificando il giorno del ritiro da parte del nostro corriere, le specifiche sulla quantità e/o le dimensioni dei colli da spedire.

Una volta completata la fase di inserimento dei dati necessari per la spedizione, cliccare sul pulsante "Ordina Spedizione".

Si verrà indirizzati nella pagina di pagamento on-line; il pagamento della spedizione è anticipato con carta di credito, carta prepagata oppure account PayPal.

Ricordarsi che, per ricevere la fattura (non obbligatoria) bisogna compilare il modulo per la fatturazione e/o la ricevuta fiscale, specificando codice fiscale ed eventuale partita iva.

Il completamento di tutta la procedura è obbligatorio, al fine di confermare l'ordine di spedizione e il relativo ritiro del pacco da parte del vettore incaricato.

Per usufruire di questo servizio è necessaria una stampante, infatti, bisogna stampare l'etichetta di spedizione ricevuta tramite email, ed attaccarla al pacco da spedire.

Cosa pensano di noi i nostri clienti:


Informazioni su Breslavia:

Breslavia è una città della Polonia di 632.996 abitanti situata nel Vovoidato della Bassa Slesia.

Breslavia è il capoluogo del Vovoidato della Bassa Slesia, ha fatto parte della Germania fino dal 1941 fino al 1945 termine del secondo conflitto mondiale.

La città sorge al centro di una ricca regione agriola sull'importante porto del fiume Oder essa è anche il centro culturale ed economico della regione con industrie specializzate nel settore della meccanica e della metallurgia.

Fin dai tempi antichi la zona della città era stata abitata, lo attestano i documenti del 142-147che riportano gli insediamento di Budorgum, la città vera e propria nacque come roccaforte boema.

Durante il periodo medievale il controllo della città passò prima nelle mani della Boemia poi nelle mani del Regno di Polonia, per poi essere annessa al Ducato di Slesia.

Dopo la fondazione della diocesi di Breslavia, nell'anno 1000, la città ebbe un forte incremento produttivo ed economico e i confini della città si ampliarono fino alla riva sinistra dell'Oder, con la successiva crescita demografica la città divenne capitale del Ducato di Slesia.

Nel 1241 subì l'inavsione dei Tartari, la città fu incendiata così da constrigerli ad una ritirata, successivamente fu ricostruita e divenne snodo nevralgico dei traffici commerciali del Ducato di Slesia, entrò a far parte anche della Lega Anseatica; successivamente nel 1335 la città fu inglobata nel regno di Boemia ed in seguito nel Sacro Romano Impero.

La città fu coinvolta dapprima dalla riforma protestante nel 1518 e vi fu introdotto il rito protestante nella città, successivamente con l'avvento della casa asburgica furono reintrodotti i riti cattolici, con l'avvento della guerra dei trent'anni, terminò l'epoca d'oro per la città.

Terminata la guerra dei trent'anni Breslavia era una dellle poche città che restava protestante e con non poche difficoltà tentò di riacquistare la la prosperità ormai persa, nel 1702 l'Imperatore Leopoldo I fondò il colleggio dei Gesuiti che in seguito diventerà l'Università di Breslavia.

Dopo la cessione da parte di Maria Teresa D'Austia nel 1763 al regno di Prussia, perse anche tutti i privilegi acquisiti e Breslavia divenne città reale, nominata da Federico II.

Dopo l'unificazione della Germania del 1871 la città diventò la sesta più grande dell'impero tedesco in breve tempo la popolazione triplicò e subito dopo la fine della prima guerra mondiale divenne capitale della Provincia della Bassa Slesia.

Con l'avvento del nazionalsocialismo la città ebbe un ruolo di rilievo e la popolazione durante le elzioni del 1932 sostenne il partito con il terzo voto più alto totale in tutta la Germania.

Inemici del Terzo Reich, residenti nella città furono inviati nei campi di concentramento e intorno alla città furono costruiti diversi campi di concentramento, i polacchi e gli ebrei della città furono impiegati nei campi di forza lavoro e furono tra i pochi che si salvarono dall'Olocausto.

Gravoso fu l'assedio subito nel corso del 1945, l'Armata rossa avvicinatasi alla città provocò la contro mossa da parte del comandante tedesco Hanke che tolse il divieo di evacuazione qnd ormai era troppo tardi, la città ne uscì fortemente danneggiata sia strutturalmente che in perdite di vite umane, in seguito i sovietici cedettero la città ai tedeschi antifascisti.

La città nel dopoguerra entrò a far parte della Polonia con il nome di Wroclaw che divenne la denominazione ufficiale, la popolazione tedesca presente ben presto fu allontanat dalla città e mandata in Germania e la città vide un sensibile innalzamento demografico della popolazione polacca.

La città offreai visitatori una vasta scelta monumentale, partendo dal cuore della città dal Rynek, bellissima piazza seconda per grandezza solo a quella di Cracovia, sul quale si affacciano il Municipio, in architettura gotica e rinascimentale europea e la piazza è circondata da palazzi borghesi del tardo medioevo tra cui spiccano il palazzo all'insegna di sette elettori, e il palazzo all'insegna del Sole d'Oro nonchè Jas Malgosia di Hansel e Gretel.

La parte più antica della città è Ostrow Tumski essa non è che il vecchio borgo d al suo interno sono racchiusi deversi monumenti architettonici tra cui la Cattedrale Gotica di san Giovanni Battista e la Collegiata di Santa Croce.

L'Univrsità di Breslavia una volta collegio dei Gesuiti, ha già spento ben 300 candeline nel 2002 accogli al suo interno anch eun museo dell'Università e la spettaccolare aula Leopoldina, bellissima aula barocca della Bassa Slesia.

Monumento da non perdere è il Palazzo del Centenario, progettato da Max Berg e costruito in coccasione deldell'Esposizione internazionale nel 1913 è stato nel 2006 iscritto nel Patrimonio dell'UNESCO.

Questi naturrlamente sono solo alcuni dei monumenti da vedere passeggiando per la città, infatti tra le staue da non perdere ci sono gli gnomi,sparsi per la città non saranno più di 200 ed essi sono segnati anche sulla mappa, non maca la visita al teatro delle bambole, o al teatro dell'opera, moltissimi sono i musei come il museo Nazionale di Breslavia, il museo comunale, il Museo dei Principi Lubomirski. e tanti altri ancora.

Le principali industrie della città sono sviluppate in campo ferroviario e dell'elettronica, non mancano le industrie del settore high-tech, inoltre è divenuta un importante centro finanziario, tra le aziende si annoverano Amazon, credit agricole, credit suisse, Google, ups, electrolux, Volvo, Whirlpool, Hamilton Sundstrand.

Breslavia ha ospitato la UEFA EURO nel 2012, nel 2016 capitale della cultura e capitale mondiale del libro ed ospiterà i Giochi mondiali del 2017.

Breslavia è fornita di efficientissimo Aeroporto di Breslavia-Niccolò Copernico, ed è attualmente per numero passeggeri il quinto aeroporto polacco, ed il quarto per volume di operazioni, perfettamente collegato alla città permette ai visitatori di visitare la città in tutta comodità.

Il CAP di Breslavia è: 50-041 a 54-612