Spedire a Karlsruhe

Spedire a Karlsruhe

Con SpedireSubito.com è possibile spedire pacchi a Karlsruhe in modo semplice, veloce e garantito. SpedireSubito.com è un servizio online di spedizione tramite corriere espresso, con ritiro e consegna a domicilio. SpedireSubito.com è specializzato nella spedizione di pacchi per l’Europa, con tariffe tra le più convenienti sul mercato, chiare e trasparenti.



Spedire pacchi a Karlsruhe:


{rsform 55}

Spedire buste a Karlsruhe di documenti via aerea con consegna in 24h:


{rsform 54}

Spedire vino a Karlsruhe:


{rsform 56}

Tempi di consegna per Karlsruhe:

I tempi di consegna sono molto rapidi e vanno da 48 ore a 92 ore. Per alcune zone remote di Karlsruhe il recapito dei pacchi potrebbe avvenire entro, e non oltre, i 7 giorni lavorativi. Per le spedizioni speciali, con pesi e dimensioni particolari, è possibile richiedere un preventivo personalizzato.

Procedura per spedire pacchi a Karlsruhe:

{rsform 58}

Cosa pensano di noi i nostri clienti:


Informazioni su Karlsruhe:

Karlsruhe è un città tedesca di 296.033 abitanti situata nella regione della Baden- Wurttemberg nel Distretto di Karlsruhe.

La città di Karlsruhe si estende nella fossa della Renana ed è locata sulle rive dei fiumi Alb e Pfinz e del Reno, la foresta nera ne delimita i confini ad est la sua forma a ventaglio l'ha resa celebre in tutto il mondo.

Grazie ai ritrovamenti del XX secolo il primo insediamento risale con molta probabilità intorno alla fine del I secolo d.C. sulla nascita dell acittà aleggia la leggenda secondo la quale, il suo fondatore Carlo III Gugliemo, marvaglio di Baden-Durlach, addomermentatosi nella foresta, durante una battuta di caccia, sognò un sontuoso castello dal quale partivano, a mò di raggi solari, le strade della città.

Carlo III Gugliemo mise nero su bianco il progetto sognato ed il 15 Giugno 1715 fondò la città e diede le direttive per la costruzione del suddetto castello, il castello di Karlsruhe e delle relative strade adiacenti.

L'impianto urbano della città rappresenta fedelmente il sogno di Carlo III Guglielmo, il castello locato al centro di un cerchio, da cui si diramano, come dei raggi solari, le strade radiali che sottoforma di viali attraversano la foresta di Hardt.

Posta al centro del castello e nell'esatto centro del cerchio, svetta la torre dalla quale è possibile ammirare tutti i raggi, per un totale di 32 tra stade e viali, che si irradiano dal castello stesso, questo numero di strade e viali non è una casualità in quanto corrisponde alla divisione della Rosa dei Venti.

La città si sviluppa nel settore sud del castello seguendo uno schema a ventaglio, ciò le è valso il nome di Facherstadt, la città rappresenta di fatto una delle ultime grandi città europee ad essere stata pianificata ex novo, e la sua costruzione reppresenta l'idea del conte Carlo III Gugliemo di una città aperta agli scambi, modello di città per il futuro e del mutamento dello spirito e del concetto di cittadinanza, egli espose le sue teorie nel documento storico La Privileginbrief, in cui lui come un illuminato prevedeva le rivoluzioni che avrebbero portato i popoli europei a perseguire gli ideali di libertà personale, economica, uguaglianza dinnanzi alla legge e partecipazione politica.

Per la costruzione della città accorsero popoli dalle più disparare nazioni europee, Karlsruhe fu inizialmente la residenza del Margraviato di Baden-Durlach, in seguito unito il Margraviato di Baden -Baden, fu la residenza dell'intero Margraviato di Baden.

Nel 1806 fu scelta come residenza dei Granduchi di Baden, nel 1822 fu inaugurato il primo palazzo costruito per ospitare il Parlamento, nel 1825 fu costruito il Politecnico intitolato Karlsruher Institut fur Technologie, nel 1846 venne istituito il primo corpo di vigili del fuoco volontari i Freiwilligen Feuerwehren.

Nel 1849 il Granduca Leopoldo scappo a Coblenza in quanro la città era in sommossa e una volta che le truppe prussiane sopressero i rivoltosi la città divenne de facto una repubblica.

Nel periodo del 1863-1864 la città di Karlsruhe divenne importantissima per essere sede del primo tribunale amministrativo istituito tra gli stati tedeschi, di certo un avvenimento storico per i cittadini che di fatto ebbero finalmente il riconoscimento dei propri diritti dinnazi allo Stato.

Nel 1860 si tenne il Primo Congresso Internazionale della Chimica Moderna, alla presenza di 140 chimici durante il quale grazie allo scienziato siciliano Cannizzaro, riesponendo alcune tesi dello scienziato Avogrado, avrebbe consentito alla chimica moderna di distinguere il concetto di atomo da quello di molecola.

La città si distinse anche con altri avvenimenti importanti infatti fu la prima ad appliccare l'uguaglianza civile per gli ebrei, la Sinfonia n.1 in Do minore di Brahms, nel 1877 fu progettato il primo tram trainato da cavalli, aprì nel 1893 il primo liceo femminile dell'intera Nazione.

Nel 1887 le fu concesso lo status di Grande città, nel 1918 a seguito della rivoluzione di Novembre, Karlsruhe divenne capitale dello Stato del Baden.

Ricoprì un ruolo di rilievo durante la seconda guerra mondiale e per l'espasione tedesca, essa fu il capoluogo del Reichsgau dell'Alto Reno e durante le operazioni di deportazione, dalla città e dalle zone limitrofe, furono prelevati circa 6.000 ebrei e moltissime famiglie di Sinti e Rom che furono in seguito inviati al Campo di Auschwitz.

Dopo la guerra, all'interno della Repubblica Federale Tedesca, la città diventa la sede della Giustizia e dal 1950 ospita la corte di Giustizia Federale

La città nel 1973 diviene sede del Distretto governativo di Karlsruhe, nel 1967 in occasione di ospitare una delle principali esposizioni agricolo/ floricole il castello, lo zoo, ed il parco del castello sono stati resi sfruttabili per la cittadinanza nel tempo libero, nel 1984 è stata invita e ricevuta la prima email al mondo e nel 1995 fu fondato l'aeroporto di GmgH Baden-Airport così da permettere i collegamenti con tutta l'Europa.

L'economia della città è basata sulla presenza del Porto sul Reno, secondo porto dello stato dopo Mannheim, fu inaugurato nel 1901, intorno ad esso sono state istallate le industrie e la città fu munita di un vero e proprio terminal di petrolio dell'area nord-occidentale.

I monumenti storici non mancano, a partire dal Castello con torreal Giardino e all'elegante Schlossplatz, obbligatoria la tappa al museo dello stato del Baden, il Badisches Landesmuseum, allestito all'interno del castello.

Tra le chiese spiccano l'Evangelisce Stadtkirche, dell'inizio dell'ottocento e la parrocchiale di Santo Stefano, le cui cupole neoclassiche la mettono al primo posto nella Germania meridionale.

La Markplatz oltre alla chiesa evangelica ospita anche il Municipio, dopo la seconda guerra mondiale la città mutilata di alcuni edifici, fu ricostruita frettolosamente ed al posto di edifici storici ritroviamo in molti casi edifici commerciali, le creazioni di accorgimenti delle aree residenziali o la trasformazione di edifici serviti per la guerra basti pensare che la fabbrica di munizioni è oggi giorno un ampio complesso con un cinema con multisala ed enorme centro commerciale.

Immancabili gli avvenimenti culturali come la notte dei musei, il Das Festival e durante il periodo dell'avvento la città si veste dell'atmosfera natalizia con il tradizionale mercatino di Gesù Bambino e la grande pista di pattinaggio allestita sulla Friedrichsplatz.

La città è munita di aeroporto, anche se c'è possibilità di atterrare a Stoccarda e Francoforte rispettivamente a 70 e 140 km dalla città, sono perfettamente collegate con le linee ferroviarie.

Il CAP di Karlsruhe è: 76131-76229