Spedire a Siauliai

Spedire a Siauliai

Con SpedireSubito.com è possibile spedire a Siauliai pacchi in modo semplice, veloce e garantito. SpedireSubito.com è un servizio online di spedizione tramite corriere espresso con ritiro e consegna a domicilio. SpedireSubito.com è specializzato nella spedizione di pacchi per l’Europa, con tariffe tra le più convenienti sul mercato, chiare e trasparenti.



Spedire pacchi a Siauliai:


{rsform 53}

Spedire buste a Siauliai di documenti espresso via aerea con consegna in 24h:


{rsform 54}

Spedire vino a Siauliai:


{rsform 56}

Tempi di consegna per Siauliai:

I tempi di consegna sono molto rapidi e vanno da 48 ore a 92 ore. Per alcune zone remote di Siauliai il recapito dei pacchi potrebbe avvenire entro, e non oltre, i 7 giorni lavorativi. Per le spedizioni speciali, con pesi e dimensioni particolari, è possibile richiedere un preventivo personalizzato.

 

Procedura per spedire pacchi a Siauliai:

{rsform 58}

Cosa pensano di noi i nostri clienti:


Informazioni su Siauliai:

Siauliai è una delle principali mete turistiche della Lituania, ricca di un fascino che un passato di battaglie, incendi e peste non ha cancellato. Ha un centro raccolto e intimo, ma con parecchi di monumenti da lasciare stupefatti, se pensiamo che è stato ricostruito in seguito alla seconda guerra mondiale.

Nonostante il mistero circa la sua nascita e l'origine del suo nome (si pensa derivi dalla "battaglia del sole" del 1236), già nel XVI secolo era un attivo centro mercantile.

Molti monumenti della città si affacciano sulla "Vilniaus Gatve", una strada lastricata, molto vivace sia di giorno che di notte con locali e negozi. Qui si trovano moltissimi musei tra cui il curiosissimo "Dviraciu Muziejus" , che espone biciclette di ogni epoca e stile, comprese quelle della ditta locale Vairas, e il "Museo della radio e della televisione", in cui sono esposti radiogrammi dei primi del novecento in stile art-decò e fonografi antichi dalle trombe grandissime.

Da non perdere il "Fotografijos Muziejus", il museo della fotografia, con una esposizione di macchine fotografiche e di fotografie di alcuni professionisti del settore lituani come Jozef Czechowitz.

Suggestivo il "Museo Auros", che espone, tra tetri corridoi, sculture di santi e costumi tradizionali lituani.

Molto bella la Cattedrale dei santi Pietro e Paolo, risalente al 1625, ricostruita nel 1954 dopo un incendio: colpisce il candido campanile di 75 mt che si erge su altre piccole torri portanti. Il riferimento alla Battaglia di Siauliai (o del sole) è la statua dorata, l'"Arciere", posta su un piedistallo di quasi venti metri che simboleggia un uomo che tende un'arco, oltre a fungere da meridiano solare.

Molto interessanti il "Museo dell'Approviggionamneto idrico", con un antico serbatoio di acqua del XX secolo, e la Casa Venclauskis, appartenente ad un avvocato, collezionista di opere d'arte, tra cui porcellane e mobili, e che visse nell'800'.

Davvero impressionante, a pochi chilometri dalla città, Kryzu Kalnas, la collina delle croci: un luogo carico di quella religiosità e compassione cattoliche, ma anche espressione di quelle forme più umili di arte tradizionale, e già luogo dove si celebravano culti arcaici. Molte volte i sovietici, ostili a manifestazioni religiose e patriottiche, hanno raso al suolo il luogo, ma i cittadini l'hanno ricostruito ponendo altre croci.

Anche Papa Giovanni Paolo II ne donò una nel 1993, durante una visita, ringraziando il popolo lituano per la sua fede, e facendone un vero e proprio sito di pellegrinaggio: fu poi costruito un monastero di francescani.

Alcune croci hanno significato strettamente religioso, altre (adornate di foto e fiori) sono in ricordo di un caro defunto, altre ancora vere e proprie sculture, intervallate da "koplytstulpis", sculture del Cristo in legno, sormontate da tettucci.

Siauliai è diventata una meta turistica, tanto che sono aumentate le strutture turistiche; i collegamenti sono efficenti, non solo all'interno della città, ma anche con città come Tallin e Riga.