Spedire a Pamplona

Spedire a Pamplona

Con SpedireSubito.com è possibile spedire pacchi a Pamplona in modo semplice, veloce e garantito. SpedireSubito.com è un servizio online di spedizione tramite corriere espresso, con ritiro e consegna a domicilio. SpedireSubito.com è specializzato nella spedizione di pacchi per l’Europa, con tariffe tra le più convenienti sul mercato, chiare e trasparenti.



Spedire pacchi a Pamplona:


{rsform 53}

Spedire buste a Pamplona di documenti espresso via aerea con consegna in 24h:


{rsform 54}

Spedire vino a Pamplona:


{rsform 56}

Tempi di consegna per Pamplona:

I tempi di consegna sono molto rapidi e vanno da 48 ore a 92 ore. Per alcune zone remote di Pamplona il recapito dei pacchi potrebbe avvenire entro, e non oltre, i 7 giorni lavorativi. Per le spedizioni speciali, con pesi e dimensioni particolari, è possibile richiedere un preventivo personalizzato.

Procedura per spedire pacchi a Pamplona:

{rsform 58}

Cosa pensano di noi i nostri clienti:


Informazioni su Pamplona:

Pamplona è una città della Spagna di 197.604 abitanti situata nella Comunità Autonoma di Navarra.

Pamplona è la citta capoluogo di Navarra si trova nei pressi del fiume Arga. Fu fondata da Pompeo nel 75 a.C., nacque inizialmente come accampamento militare, ma poi crebbe diventando la Cottè do Pumpiu, fu distrutta piu volte, nel 466 passò sotto domino Visigoto ma ben presto caddero sotto la forza araba, che comunque non la sfruttarono a dovere preferendo un altra città al suo posto.

Carlo Magno ne distrusse le mura durante una spedizione, mentre nel IX e nel X secolo un gruppo consistente di cristiani si contrapposero agli arabi, creando un movimento politico/religioso, che si consolidò fino a creare il Regno di Pamplona, che poi diventò il Regno di Navarra.

La città divenne capitale del Regno di Navarra nel 1426, dopo la riunificazione della città del 1423, che si divise ad un tratto in tre zone che combattevano fra loro, rimase tale fino alla riunificazione del regno di Spagna nel 1512 con Carlo V.

Nel secolo prima della unificazione fu invasa dal regno di Castiglia, cosa che le permise di fortificarsi a fronte delle possibili invasioni che potevano avvenire dalla Francia, divenne praticamente inespugnabile.

La città continuò a vivere all'interno delle mura fino al XX secolo, si ebbe quindi un'espansione notevole della città, ed un'industralizazzione veloce, ciò però non ha stravolto l'aspetto della città, come in altre zone della nazione, dove il centro storico, è toltalmente l'opposto della zona moderna, anzi a Pamplona il nuovo e il vecchio, si fondono in ottima maniera nelle stesse zone.
Da visitare a Pamplona, troviamo la Navarrerià, la parte più antica della città romana, i tre quartieri che furono unificati San Sernin, San Cernin e San Nicolas, le mura cittadine; la Citadel, è una forftificazione pentagonale con giardini e splendidi interni, dove oggi si svolgono principalmente eventi e concerti.

La porta di Soroco, il Cuerpo de Guardia che è la porta di accesso al cortile, il parco Di La Media Luna, molto recente dove possiamo raggiungere il Bastione di El redin, considerato il punto più bello della città.

La cattedrale gotica cittadina la Santa Maria la Real, costruita nel XV secolo, con una facciata neoclassica, uno degli edifici regligiosi più importanti di Spagna, all'interno troviamo varie sculuture della Vergine Maria, e il mausoleo dove sono convervate le spoglie di Carlo III, e della moglie Jehan Lome de Tournai, e altre reliquie, bellissimi poi i parchi quello di Santo Domingo che si trova di fianco al Municipio, da visitare sono sia il Museo Sarrasate e l'archivio, e il Museo di Navarra con molti reperti archeologici, ultime ma non importanti sono le chiese di San Sernin e San Nicolas del XIII secolo, quelle di San Domenico e Sant'agostino, la chiesa di San lorenzo, la cappella di San Fermin e la chiesa della Virgen del Camino.
Famosissime a Pamplona sono Los Sanfermines, in onore di San firmino di Amiens, patrono della città, le feste, iniziano con il lancio del chupinazo, un razzo, dal balcone del consiglio a mezzogiorno del 6 luglio, queste terminan il 14 luglio a mezzanotte, l'attività più famosa è la famosissima corsa dei tori detta l'Encierro, la corsa che avviene nelle vie cittadine in mezzo a milioni di persona, termina nella arena della corrida, ogni corsa dura in media 4 minuti, anche qui si svolge la Semana Santa, e poi la festa di San Saturnino, anch'esso patrono della città, curiosa la cavalcata dei Re magi il 6 gennaio.

Servita da aeroporto cittadino che dista poco meno di 10 minuti dal centro storico, la città è perfettamente collegata con le principali città della nazione e alla capitale Madrid.

Il CAP di Pamplona è: 31001-31016