Pacco ordinario: come e quando spedirlo

1

Cosa vuoi spedire?

2

Quanto misura?

kg
cm
cm
cm
3

Seleziona il Paese di partenza e destinazione

Scegli una nazione
Italia
Scegli una nazione
Italia

Che tu sia un genitore che vuole spedire sapori di casa al figlio studente all’estero o un’azienda che vuole consegnare a domicilio i prodotti acquistati dai propri clienti conoscere e padroneggiare le procedure di questo tipo di spedizione può rivelarsi un’ottima idea, sia per risparmiare sulle spese di trasporto sia per evitare di imbattersi in brutte sorprese durante il transito.

Sicuramente è necessario che tu abbia le idee ben chiare su cosa devi spedire e dove, una spedizione all’estero non solo è più costosa ma spesso è anche sottoposta ad oneri e limitazioni maggiori rispetto ad una spedizione nazionale, di norma molto più semplice.

I costi di un pacco ordinario

I prezzi per un pacco ordinario sono calcolati generalmente in base al peso del pacco da spedire, l’importante è che non vengano superati i pesi e le misure standard previste per questo tipo di pacchi. Il servizio di spedizione pacchi di poste italiane chiamato Poste Delivery Standard non accetta spedizioni superiori ai 20 kg (con scaglioni di costi diversi in base al peso) e ricorre ad una formula per determinare se il pacco rientra o meno nei limiti di dimensioni previsti.

Lato maggiore (lunghezza) + Perimetro dei lati minori < 2 metri (*) costa da 9 a 15 euro

Se però il lato maggiore supera 1,5 e il risultato della formula supera i 3 metri viene applicata una seconda tariffa, anch’essa scaglionata in base al peso, che varia dai 14 ai 20 euro

Ti sembra troppo complicato? Per fortuna non è l’unica opzione a tua disposizione, anche se formule simili a queste sono utilizzate da tutti i servizi che si occupano di spedizioni se ti affidi a servizi online come quelli offerti da Spediresubito, tutti i calcoli necessari vengono effettuati in automatico dal sistema appena inserisci semplicemente il peso e le dimensioni, in questo modo puoi essere sicuro che le tariffe del pacco ordinario che vuoi spedire siano applicate correttamente, senza sorprese o costi aggiuntivi a spedizione avvenuta.

Come preparare un pacco ordinario

Ora che è chiaro quanto sia importante dedicare la giusta attenzione nel preparare il pacco perché non superi i limiti il punto successivo di cui devi occuparti è l’imballo, ovvero proteggere il contenuto dello stesso durante il transito.

Con qualsiasi corriere espresso, Poste ItalianeSDAUPSDHL ecc… infatti il tuo pacco passa per molte mani: l’autista che riceve il pacco, gli addetti allo smistamento, gli agenti doganali (se il pacco esce dai confini dell’unione europea) e viene anche movimentato da apparecchiature automatiche come i rulli che indirizzano i pacchi smistati ai vari furgoni per le consegne. Per quanta cura si possa adottare non è possibile eliminare completamente ogni tipo di sollecitazione o vibrazione, ecco perché è necessario assicurarsi che quando la merce è dentro al pacco non possa muoversi al suo interno, ricoprire le parti che potrebbero graffiarsi con del materiale spesso e morbido ed evitare che spigoli vivi possano perforare le pareti della scatola.

Quando spedire un pacco ordinario

Non sempre hai la possibilità di decidere quando spedire un pacco, tuttavia anche se questo non incide sul prezzo, è una buona idea cercare di evitare di effettuare una spedizione a ridosso di festività per due motivi, il primo è che durante i giorni di festa i pacchi ordinari non vengono consegnati e quindi restano in magazzino, il secondo è che durante le festività più importanti il volume di spedizioni nazionali ed internazionali aumenta moltissimo e non è raro che interi centri di smistamento siano talmente pieni di merce da spedire da restare temporaneamente ingolfati, per questo motivo spedire una strenna natalizia a ridosso del 25 Dicembre non è quasi mai una buona idea, il rischio che venga recapitata dopo Natale, purtroppo, aumenta considerevolmente, meglio agire d’anticipo!