Fattura proforma per spedire: guida e download PDF

1

Cosa vuoi spedire?

2

Quanto misura?

kg
cm
cm
cm
3

Seleziona il Paese di partenza e destinazione

Scegli una nazione
Italia
Scegli una nazione
Italia

Che cos’ è la fattura proforma e quando serve per spedire?

La fattura proforma è un documento che non ha valore fiscale che serve quando è necessario spedire della merce al di fuori dei confini dell’Unione Europea al fine di individuare la merce ed effettuare le pratiche di esportazione e importazione quando la merce spedita non è destinata alla vendita (regali, effetti personali, campioni gratuiti, resi etc.). La fattura proforma deve accompagnare sempre la merce in spedizione.

In che lingua deve essere redatta la fattura proforma?

La fattura proforma deve essere redatta preferibilmente in lingua inglese.

Quali sono le principali e importanti informazioni che devono essere riportate nella fattura proforma?

Per prima cosa è necessario riportare informazioni precise e veritiere, pena il ritardo nella consegna o addirittura il blocco della spedizione.

Quanto più precise e dettagliate sono le informazioni riportate nella fattura proforma tanto più la nostra spedizione potrà avere un esito positivo e veloce. Ricordiamoci che la spedizione subirà due processi doganali, quello in uscita dal paese di partenza per l’esportazione e quello in entrata nel paese di destinazione per l’importazione.

Nel documento di esportazione deve essere indicato il mittente, se è un privato nome, cognome, indirizzo e codice fiscale. Se si tratta di un’impresa la ragione sociale completa. Molto utile, anzi, caldamente consigliato è inserire anche un recapito telefonico e un indirizzo e-mail. Per quel che riguarda il destinatario idem, tranne il codice fiscale, in caso di privato o di partita iva in caso che il destinatario sia un’impresa.

Successivamente riporteremo il motivo dell’esportazione: regalo, effetti personali, campioni etc.

Il corpo della fattura proforma dovrà riportare la lista con la quantità e il tipo di articoli che contiene la spedizione, la valuta e il valore unitario nonché totale di questi ultimi. Il valore che indicheremo può essere quello reale o solo statistico, ai soli fini dell’espletamento della pratica doganale. Dal valore e dalla natura della merce dipenderà l’applicazione o meno degli oneri doganali e la misura di questi ultimi. Questo dipenderà dal paese in cui è diretta la spedizione. A tal proposito invitiamo a leggere una guida di esempio su come vengono applicate le tasse doganali.

Inoltre è consigliabile armarsi di un po' di pazienza per individuare e inserire nella proforma per ogni articolo il codice doganale armonizzato (hs code) corrispondente, che è un riferimento riconosciuto a livello internazionale e permette di individuare inequivocabilmente l’articolo che si sta spedendo. La presenza del codice armonizzato in fattura velocizza i tempi di sdoganamento e di conseguenza riduce i tempi necessari alla consegna.

È necessario inserire in fattura proforma anche la dichiarazione di origine preferenziale delle merci, il numero di pacchi in spedizione, i termini di consegna (incoterms: ddu, ddp, etc.) che stabiliscono sostanzialmente chi pagherà, mittente o destinatario, e in che misura i dazi doganali ed infine il numero di tracking della spedizione.

A tal proposito e per aiutare a comprendere il più dettagliatamente possibile la fattura proforma, abbiamo messo a disposizione la possibilità di effettuare il download di un esempio del documento di esportazione in formato PDF compilabile:

Un’altra cosa da non dimenticare è che le spedizioni dirette oltre i confini dell’unione europea dovranno essere sempre accompagnate da un altro documento che è la dichiarazione di libera esportazione.





Se hai un dubbio o semplicemente hai bisogno di chiarimenti, puoi contattare il nostro supporto clienti, saremo lieti di aiutarti, puoi scriverci, telefonarci o aprire un ticket dalle 9 alle 18 dal lunedì al venerdì.


, Modificato